lunedì 27 luglio 2020




A PIEDE LIBERO
Mogliano DANZA Duemila20

incursioni urbane nei luoghi dell'attesa
performance - video - tavola rotonda - laboratori

direzione artistica di INDACO / Laura Boato


21-27 settembre
XV EDIZIONE



col sostegno di
CITTÀ DI MOGLIANO VENETO - Assessorato alle Politiche Culturali
ARTEVEN
Rete Anticorpi XL
OPERA ESTATE Festival Veneto
REV – Rete Veneta Arti Performative

e col patrocinio della
REGIONE DEL VENETO





PROGRAMMA




Giulio Boato

MAR GH'ERA
un secolo in corsa

IL FILM





Nel 1917, a pochi chilometri da Venezia, viene fondato quello che per oltre mezzo secolo sarà il polo industriale più grande d’Europa: Porto Marghera. 
Cent’anni dopo, cento artisti e performer indipendenti residenti nel territorio veneziano decidono di celebrare un secolo di Storia, di lotte operaie, di coraggio, conquiste, e cosapevolezza civile e ambientale attraverso la danza, la musica e il teatro. Nasce così MAR GH’ERA – Un secolo in corsa, passeggiata urbana performativa per voci e corpi in movimento. L’evento ha luogo il 13 maggio 2018 in via dei Petroli, immergendo artisti e spettatori tra i silos e le industrie del Porto. L’enorme afflusso di pubblico, accorso nonostante il rischio meteo, lo ha reso uno degli eventi più partecipati del Centenario, unico nel suo genere. 
La performance viene filmata da cinque cameraman indipendenti mescolati tra la folla e i performer, minacciati dal forte temporale che metterà fine allo spettacolo.
Questo documentario parte da quelle immagini, sopravvissute al diluvio, per ricostruire un evento irripetibile, che ha riunito per una notte un'intera comunità, un fiume di persone diverse legate da un profondo bisogno comune: riconoscersi e dar voce alla memoria e al coraggio di un intero territorio, con lo sguardo teso verso il futuro.


Distretto Sanitario
P.za Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV
21-25 settembre
in orario apertura sportelli

ingresso libero 



__________________________________


Attraversamenti e linguaggi d’autore

PATRIZIA DE BARI

Workshop aperto alla cittadinanza





Durante il training del mattino verranno condivisi i principi tecnici e la poetica dell’autrice toscana, formatasi all’Accademia Isola Danza diretta da Carolyn Carlson e fondatrice insieme a Tuccio Guicciardini della Compagnia Giardino Chiuso. 
La Compagnia, attiva da oltre vent’anni nella ricerca in danza e teatro, con un’attenzione particolare verso i nuovi linguaggi e la drammaturgia contemporanea, è sostenuta dalla Regione Toscana - Dipartimento per i Beni e le Attività Culturali.


Nuovo Centro Sociale
Piazza Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV

venerdì 25 ore 14:30-17:30 
sabato 26 - domenica 27 settembre
ore 10:30-12:30 / 14 - 17

Verranno naturalmente rispettate le distanze e le norme di sicurezza. 



__________________________________



laboratorio di teatro e movimento per ragazzi e ragazze

Esserci o non esserci?


a cura di Carla Marazzato

(C.T.R. - Centro Teatrale di Ricerca di Venezia)




Carla Marazzato, direttrice del Centro Teatrale di Ricerca di Venezia, conduce un laboratorio teatrale per ragazzi e ragazze (8-13 anni) sul tema della presenza.
Come si fa a stare in scena a teatro? Si ‘fa finta di’ essere qualcosa o qualcuno oppure ci si trasforma veramente? È possibile diventare fiori, alberi, cielo, vento, ma anche cemento, grondaie, marciapiedi? E se provassimo addirittura a ‘non esserci’? A teatro tutto è possibile, grazie all’immaginazione...!
È una vera magia, è essere totalmente dentro a ciò che si fa, a non ‘fingere’ ma ‘essere’... l’importante è crederci! E come si fa a crederci? 
Beh.. per questo c’è un trucco fondamentale... in questo laboratorio proveremo a scoprirlo!

Ritrovo c/o Nuovo Centro Sociale
Piazza Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV

venerdì 25 settembre 
ore 17-18:30

Verranno naturalmente rispettate le distanze e le norme di sicurezza. 



__________________________________



Tavola Rotonda

ON&OFFLINE


a cura di Gloria Burbello, Cristina Guarnieri e Michela Dal Bo

Uno scambio aperto tra artisti, formatori e praticanti in arte performativa: 
differenze, affinità, scoperte e criticità tra pratiche e creazioni online e in presenza 
Esperienze a confronto


Che relazione c'è tra il creare, il formare/formarsi, assistere ad eventi online e in presenza? Dopo il lockdown e a seguito dell'improvviso incremento dell'utilizzo della tecnologia anche nelle arti performative come danza, musica o teatro, ci ritroviamo insieme per indagare quali sono gli aspetti che entrano in gioco nell'uno e nell'altro caso, e anche a cosa ci accorgiamo di non poter rinunciare, o che sentiamo di non riuscire a traghettare da un linguaggio all'altro, in entrambi i versi. Una riflessione tra artisti, formatori e fruitori per capire e mettere a fuoco meglio cosa accade da un lato quando pensiamo ad un lavoro (una performance, una lezione) da allestire in video, o in presenza; e, dall'altro, quando assistiamo a qualcosa davanti a uno schermo, o dal vivo.


Nuovo Centro Sociale

Piazza Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV

venerdì 25 settembre
ore 19:30


ingresso libero fino ad esaurimento posti


__________________________________



Network Anticorpi XL

Nicolas Grimaldi Capitello 

KURUP 

performance





KURUP è un duetto che gioca sul concetto di azione/reazione, laddove l'ascolto e la complicità si alternano alla provocazione e alla sfida. Dalla composizione istantanea in site-specific alla partitura coreografica puntualmente codificata, i due interpreti attraversano gestualità quotidiane che si rovesciano in fluido movimento naturale e altamente dinamico e viceversa, alla ricerca di un equilibrio complesso e sempre in divenire che oltrepassi la pre/dominanza di coppia verso un accordo non solo tra umani, ma anche con lo spazio e il suono circostante.



Semaforo del centro
Via Terraglio, 1
Mogliano Veneto, TV

Sabato 26 settembre
ore 18


accesso libero e gratuito


__________________________________


Patrizia De Bari

BIANCHI SENTIERI


performance




La performance indaga, con suggestioni visive e sonore, i temi della conservazione e della trasmissione, attraverso la memoria, della conoscenza. La trasposizione in un’immagine surreale dà vita ad un “animale” raro, forse già scomparso, che si trascina un abito costruito con pagine di libri oramai dismessi, salvati dal macero, come simbolo della memoria del passato e depositari del sapere. Le tracce lasciate dal passaggio prenderanno forma, come nei sogni, assumendo una fisionomia concreta; rinasceranno desideri, curiosità e voglia di conoscenza. “Bianchi Sentieri” allude al bianco dei fogli di carta sui quali si tracciano i solchi della scrittura, fonte primaria della trasmissione e del sapere.

Patrizia De Bari si è formata all’Accademia Isola Danza diretta da Carolyn Carlson ed è fondatrice insieme a Tuccio Guicciardini della Compagnia Giardino Chiuso. La Compagnia, attiva da oltre vent’anni nella ricerca in danza e teatro, con un’attenzione particolare verso i nuovi linguaggi e la drammaturgia contemporanea, è sostenuta dalla Regione Toscana - Dipartimento per i Beni e le Attività Culturali.


Parco di Villa Longobardi
via Giovanni Berchet
Mogliano Veneto, TV

domenica 27 settembre
ore 18


_________________________________________________



INFO e PRENOTAZIONI:  

www.apiedeliberomogliano.blogspot.com    

     
e-mail: info.associazioneindaco@gmail.com  
   
cell. 333.3547435

FB: Festival A Piede Libero



martedì 30 luglio 2019




A PIEDE LIBERO

KIDS!

incursioni urbane nei luoghi dell'attesa
performance - video - tavola rotonda - laboratorio

direzione artistica di INDACO / Laura Boato


in collaborazione con il
Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze

XIV EDIZIONE



col sostegno di
CITTÀ DI MOGLIANO VENETO - Assessorato alle Politiche Culturali
RETEVENTI – Provincia di Treviso
ARTEVEN
Rete Anticorpi XL
OPERA ESTATE Festival Veneto
REV – Rete Veneta Arti Performative
e col patrocinio della

REGIONE DEL VENETO


PROGRAMMA



Alexandre Tharaud / Infinite Flow

VIDEODANZA




Due emozionanti progetti di videodanza, per celebrare il coraggio, la bellezza e 
l’amicizia attraverso il movimento!

Distretto Sanitario
P.za Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV
23-27 settembre
in orario apertura sportelli

ingresso libero 


__________________________________

Scarlattine Teatro

MILO & MAYA

performance di teatro sensoriale




Uno spettacolo dedicato ai piccolissimi, che a partire da oggetti di uso comune e da semplici azioni quotidiane gioca a liberare l’immaginazione, trasfigurando ambienti, oggetti e corpi in situazioni sempre nuove che accendono i sensi e la fantasia!


ScarlattineTeatro nasce nel 1998, dopo un periodo di formazione a Pontedera Teatro dall’incontro di Anna Fascendini e Giulietta Debernardi. I primi anni sono di vagabondaggio nomade tra Torino e Milano. Nel 2000 ScarlattineTeatro si ritrova a lavorare in Kossovo, devastato dalla guerra appena conclusa. È qui che si definiscono le prime scelte del gruppo, le prime sfide, le conquiste e le sconfitte. Dal 2004 ScarlattineTeatro trova casa a Campsirago, una casa di cui apre le porte ad altre compagnie dando vita a Campsirago Residenza.
ScarlattineTeatro crede che il teatro debba affascinare, confrontarsi, sedurre, conquistare, abbagliare, stupire, desolare, rallegrare, angosciare, consumare, trasformare… la vita. Crede nella pluralità di voci e di idee, ama correre dei rischi con la leggerezza del gioco. Per una precisa scelta poetica e politica ScarlattineTeatro fa spettacoli che possono essere rappresentati ovunque. Cerca un modo sempre nuovo di stare insieme e di fare arte, muovendosi su un territorio di contaminazione tra diversi linguaggi e mondi per rompere le barriere che ci sono tra teatro, performance, danza, musica e immagine. Per ScarlattineTeatro, ma soprattutto perché ama arrivare a tutti. Lo spettatore è un compagno di viaggio, da contagiare e coinvolgere per dare senso, nel confronto con chi vive la vita, al suo fare teatro.
«ScarlattineTeatro è una malattia, infettiva, acuta, contagiosa. Caratteristica dell’età pediatrica, intesa non solo come età anagrafica, ma come età in cui lo sguardo è carico di curiosità e stupore. Se l’hai avuta è un ricordo che ti porti sulla pelle per tutta la vita. Per questo ScarlattineTeatro è le persone che ci lavorano, che ci hanno lavorato, che ci lavoreranno».

Centro d'Infanzia Brucomela
via Ronzinella, 125
Mogliano Veneto, TV
Lunedì 23 settembre
ore 16:45

ingresso libero su prenotazione, fino ad esaurimento posti

__________________________________

PERCHE' FACCIAMO TEATRO?
Laboratorio e tavola rotonda sulla formazione teatrale e di danza:
pratiche e aspetti educativi nei laboratori per bambini e ragazzi
Esperienze a confronto

Laboratorio per genitori e tavola rotonda

a cura di Gloria Burbello e Cristina Guarnieri





Perché facciamo teatro? Una riflessione aperta e condivisa tra esperti, insegnanti, praticanti e genitori sui risvolti e le dinamiche in gioco nella trasmissione di una pratica performativa. Cosa accade quando iscriviamo i nostri figli ad un corso di danza o teatro? Su cosa lavorano i formatori attraverso le singole pratiche? Cos'è che entra in gioco davvero? Un’ opportunità di ascolto e confronto per conoscere il lavoro dietro le quinte e capire meglio le potenzialità di un gioco bellissimo.



Nuovo Centro Sociale
Piazza Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV
martedi 24 settembre


ore 18-19:30
Laboratorio aperto e gratuito 
su prenotazione
(e-mail: info.associazioneindaco@gmail.com, cell. 333.3547435)


ore 20:45
Tavola Rotonda 
ingresso libero fino ad esaurimento posti


__________________________________


Susi Danesin
LETTURE ANIMATE

performance





Ogni racconto è una porta: si nutre di voce e di corpo, di ironia, movimento, 
immaginazione, poesia, gioco, attenzione... e apre altrettanti mondi possibili. 
Questa volta partiremo per un viaggio appassionante con un’accompagnatrice 
davvero eccezionale! 

Susi Danesin è attrice, lettrice e formatrice. La magia del teatro l’ha affascinata fin da piccola, tanto che si improvvisava regista e costringeva i suoi cugini e vicini di casa a interpretare ruoli improbabili. Ha frequentato l’Oeil du Silence in Francia, Centro di Sperimentazione Teatrale diretto da Anne Sicco e patrocinato da Marcel Marceau, e si è poi laureata in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo, con un Master in Comunicazione e Linguaggi non verbali e della Performance, all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ama divertirsi e fare divertire, tanto che ha cercato di mettere insieme l’esperienza di teatro corporeo con la passione per la letteratura per l’infanzia, creando così delle letture coinvolgenti e animate. Tiene laboratori di teatro per bambini e adulti. Negli ultimi anni è diventata clown-dottore con l’associazione Ridere per Vivere, dove ha conosciuto gli amici che l’hanno affiancata nell’avventura del Libro con gli stivali, centro di lettura, didattica e teatro, dedicato al mondo del libro e alla sua promozione, fondato insieme a Gaetano Ruocco Guadagno, artista con cui ha condotto lo spettacolo “Da grande voglio essere felice”. 

Ufficio Postale Centrale
Via IV Novembre, 14/C
Mogliano Veneto, TV
mercoledì 25 settembre
ore 17.30

ingresso libero


__________________________________


Nicola Galli

GENOMA SCENICO

performance interattiva




Come ogni essere umano possiede un codice genetico unico e inimitabile, così lo spettatore è invitato a scoprire l’originale unicità della performance, grazie all'impiego di un dispositivo ludico liberamente ispirato alla ricerca genomica!


Nicola Galli si occupa di ricerca corporea, declinata in azioni e dispositivi che spaziano dalla coreografia alla performance, dall'installazione all'ideazione grafico-visiva.
Dal 2010 sviluppa un'indagine coreografica che analizza il concetto di forma pura e le nozioni di "stratificazione" e "paesaggio". Dal 2010 al 2014 danza nella compagnia CollettivO CineticO. Dal 2014 è artista sostenuto da TIR Danza. Nel 2018 vince il Premio Equilibrio con lo spettacolo Deserto digitale e il premio Danza&Danza come miglior coreografo emergente ex-aequo con lo spettacolo De rerum natura.

Le sue creazioni sono state presentate in festival e rassegne del territorio nazionale e internazionale tra cui: NID Platform 2015 e 2019, Festival D-Caf (El Cairo), Tanzmesse (Dusseldörf), museo MUSE (Trento), Scuola Normale Superiore (Pisa), La Galleria Nazionale (Roma).


Semaforo del centro
Via Terraglio, 1
Mogliano Veneto, TV
venerdi 27 settembre
ore 18:30

(in caso di pioggia: Stazione FFSS, Via Toti Dal Monte, 5 - Mogliano Veneto, TV)

ingresso libero

__________________________________


Valentina Dal Mas

DA DOVE GUARDI IL MONDO?

vincitore di Premio Scenario Infanzia 2017 




Danya è una bambina di nove anni che non ha ancora imparato a scrivere.
Lungo il cammino che porta alla scrittura si ferma, perde dei pezzi, o forse quelli che ha non sono giusti per lei. Passo dopo passo incontra quattro amici, ognuno portatore di qualità fisiche, caratteriali, comportamentali che li rendono diversi e unici di fronte agli occhi curiosi di Danya.

Danya impara a conoscerli, di ognuno di loro conserva un pezzo e, pezzo dopo pezzo, Danya riesce a metterli insieme e a riprendere il cammino per giungere al suo "punto di allegria"!

Valentina Dal Mas si forma a Parigi e in Italia con Dominique Uber, Nina Dipla, Lola Keraly, Serge Ricci, Carolyn Carlson, Abbondanza/Bertoni, Simona Bucci, Michela Lucenti, Iris Erez. Dal 2012 ha lavorato con Cristiana Battistella, Silvia Bertoncelli, Balletto Civile, Simona Bucci, Valentina De Piante, Van. Attualmente lavora come danzatrice per la Compagnia Abbondanza/Bertoni dal 2014 e come danzatrice ed attrice con  La Piccionaia - Centro di Produzione teatrale dal 2016.
Dal 2016 intraprende un suo percorso coreografico indipendente con la performance Arkar, presentata come incursione nei luoghi pubblici delle città. Vince il Premio Scenario Infanzia 2017 con lo spettacolo “Da dove guardi il mondo?”.
Collabora con Renato Perina nella messa in scena dello spettacolo Solo l’amar conta a seguito del laboratorio teatrale con i detenuti della Casa Circondariale di Montorio (Vr). Propone laboratori di teatro-danza nelle scuole pubbliche, nelle strutture sociali che si occupano di anziani, persone con disabilità e bambini assistiti dai servizi socio-sanitari. Integra nella sua ricerca artistica la pratica del Metodo Feldenkrais.

Nuovo Centro Sociale
Piazza Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV
sabato 28 settembre
ore 18:30

ingresso libero, fino ad esaurimento posti



__________________________________



Silvia Bertoncelli

NAVENEVA KIDS!

evento speciale




Il Festival è felice di ospitare questa piccola grande meraviglia: uno spettacolo di grande qualità e intensità, interamente interpretato da un cast di giovanissimi (tra gli 8 e i 12 anni) immerso nell’immaginario marino, con le sue atmosfere, i suoi personaggi e le sue avventure!


Silvia Bertoncelli 
è
 coreografa e danzatrice. Ha lavorato in Italia e all’estero per le compagnie Naturalis Labor, Ersiliadanza, Arearea, Lubbert Das, Cie Blicke, Abbondanza Bertoni, Cie Lanabel. Dal 2010 danza nella Rui Horta Dance Company. Nel 2011 il coreografo portoghese crea per lei il solo Danza, con il quale attraversa i più importanti festival europei. Nel 2013 diventa assistente di Rui Horta. Parallelamente, dal 2003 porta avanti un percorso compositivo proprio come coreografa della sezione danza contemporanea della Compagnia Naturalis Labor.



Nuovo Centro Sociale
Piazza Donatori di Sangue, 1
Mogliano Veneto, TV
domenica 29 settembre
ore 20

ingresso libero, fino ad esaurimento posti

_________________________________________________





INFO e PRENOTAZIONI:  

www.apiedeliberomogliano.blogspot.com    
     
e-mail: info.associazioneindaco@gmail.com  
   
cell. 333.3547435

FB: Festival A Piede Libero